7 segnali che ti avvisano prima dell’arrivo di un ictus

Se ti capita di notare più di uno di questi 7 segnali sappi che potresti essere a rischio ictus, una pericolosa patologia che colpisce ogni anno circa 200 mila persone in Italia.

Una persona colpita improvvisamente da un ictus, accusa uno scarso afflusso di sangue al cervello che porta alla morte le cellule cerebrali. In questo articolo parleremo dei  7 segnali che ci avvisano anticipatamente di un possibile ictus.

7 segnali con cui il corpo ci avvisa dell’arrivo di un ictus

Questa patologia, pur essendo molto pericolosa non risulta fatale come altri disturbi che ad esempio colpiscono l’apparato circolatorio, nonostante questo però quasi sempre lascia delle conseguenze nella persone che viene colpita.

Spia

Esistono due tipi di ictus:

ISCHEMICO

O infarto cerebrale, ovvero quando un’arteria che fornisce sangue al cervello si ostruisce causando la morte delle cellule a causa dello scarso afflusso di ossigeno.

Solitamente è causato da una trombosi (formazione di un coagulo, detto appunto trombo), o da un’embolia (ovvero quando un accumulo di materiali organici viaggia fino a raggiungere il cervello).

EMORRAGICO

Causato da una rottura di uno o più vasi sanguigni presenti nell’encefalo che provocano una copiosa perdita di sangue, detta appunto emorragia.

Tra le principali cause di questo tipo di ictus troviamo:

– aneurisma

– forte trauma

– ipertensione cronica

Quali sono i principali sintomi di un ictus?

Sebbene sia una patologia molto subdola, presenta fortunatamente, una sintomatologia che potrebbe mettere in allarme un occhio esperto, come quello di un medico.

Prestate quindi attenzione a questi 7 sintomi che potrebbero avvisare dell’arrivo di un ictus:

Sintomi

– Stato confusionale improvviso

– Difficoltà a comprendere ciò che si ascolta e a pronunciare le parole

– Paralisi facciale limitata ad una parte del viso: spesso la bocca si storce e non si riesce a strizzare un occhio

– Stanchezza e intorpidimento degli arti, braccia o gambe

– Giramenti intensi di testa, difficoltà a restare in piedi, vertigini

– Sonnolenza

– Dolore improvviso e immotivato al capo

Nel caso in cui doveste accorgervi di una persona che presenta uno o più di questi sintomi la prima cosa da fare è avvisare tempestivamente i soccorsi, descrivendo il più precisamente possibile i segnali di cui sopra.

L’ictus non è una patologia sempre fatale, anche se gli strascichi che si lascia indietro non sono del tutto indifferenti, una persona colpita da un colpo apoplettico potrebbe infatti presentare queste conseguenze:

– improvvisa impossibilità di muoversi o di sentire una parte del corpo

– problemi anche piuttosto seri al linguaggio

– perdita di visione di una parte del campo visivo

Fra i fattori di rischio al primo posto si trova l’ipertensione.

NOTA:
Questo articolo non si sostituisce al parere di un professionista competente. Al minimo disturbo o disagio avvertito, recarsi tempestivamente dal proprio medico.

Leggi anche:

Loading...
Back to top button
Close