Alimenti antidolorifici naturali: quando la natura è dalla nostra parte

Alimenti antidolorifici, ovvero tutte le prelibatezze con proprietà analgesiche che ci ha donato la natura. Scopri quali sono e come usarli al meglio.

Il più delle volte, il dolore può essere così insopportabile, da dover fare uso di farmaci. In realtà, a meno che la terapia non sia stata consigliata da un medico, ci sono degli alimenti in grado di eliminare diversi tipi di dolore.

Quali sono gli alimenti antidolorifici

Nella misura in cui i farmaci aiutano a ridurre o alleviare il dolore, hanno anche alcuni effetti negativi, che rappresentano un problema per la salute umana.

Questo è il motivo per cui le persone che soffrono di blande malattie decidono di affidarsi a rimedi del tutto naturali.

Secondo l’Associazione internazionale per lo studio del dolore, quest’ultimo è un’esperienza sensoriale, emotiva e spiacevole, associata a danni ai tessuti effettivi o potenziali.

Nella diagnosi medica, il dolore è considerato un sintomo di una malattia di base.

Il dolore può essere acuto o cronico e la differenza è determinata dall’intervallo di tempo in cui si presenta.

Ecco i cibi con potere analgesico usati per ridurre e alleviare il dolore

CILIEGIE

Contiene dei nutrienti che le danno il caratteristico colore rubino, che sono degli eccellenti antiossidanti in grado di ridurre il dolore.

Bloccano l’infiammazione e inibiscono gli enzimi del dolore, come lo farebbero i farmaci antinfiammatori non steroidei.

Combattono:

  • artrite
  • dolori muscolari

Dose:

  • 45 gr al giorno

ZENZERO

Questa radice speziata è un antidolorifico tradizionale che allevia vertigini e nausea.

Lavora sul gas intestinale,  bloccando un recettore nell’intestino che induce il vomito.

Inoltre funge da aspirina naturale.

Combatte:

  • ulcere
  • emicrania
  • artrite
  • dolori muscolari

Dose:

  • un cucchiaino al giorno

PESCE

Mangiare pesce a basso contenuto di mercurio e ricco di acidi grassi omega-3 aiuta ad alleviare il mal di schiena.

Su una schiena sana, i nutrienti cruciali vengono trasportati dai vasi sanguigni ai dischi spinali.

Se il flusso sanguigno diminuisce, il disco perde la fonte di ossigeno e altri nutrienti.

Gli Omega-3 aiutano a migliorare il flusso sanguigno e intrappolano l’infiammazione nei vasi sanguigni e nei nervi, ma per ottenere il massimo effetto, sono necessari integratori.

Obiettivo:

  • mal di schiena
  • dolore alle articolazioni

Dose:

  • 2/3 volte alla settimana

PEPERONCINI PICCANTI

Un ingrediente contenuto nei peperoncini stimola le terminazioni nervose e esaurisce una sostanza chimica che trasmette i segnali del dolore.

Dose:

  • mezzo cucchiaino di polvere al giorno
SUCCO DI BANANA 

Funziona principalmente per le ulcere, ovvero il risultato di un patogeno chiamato Filo che attacca il rivestimento protettivo dello stomaco o dell’intestino tenue.

Gli antibiotici vengono solitamente prescritti in caso di ulcere, ma si possono prevenire con il succo di banana.

CAFFE’

Gli studi sul mal di testa mostrano che 200 mg di caffeina forniscono sollievo dal mal di testa, inclusa l’emicrania.

Ma tieni presente che fare affidamento sulla caffeina per lungo tempo può essere controproducente. Bevi un caffè moderatamente per migliorare la tua salute.

NOCI

La noce grezza o l’olio di noci sono ottime fonti di antiossidanti degli acidi grassi omega-3 che combattono il dolore e l’infiammazione nel corpo.

Le noci sono il meglio della frutta quando si tratta di cibi super salutari per il cuore.

UVA

Può avere un effetto simile all’aspirina.

Uva

MORE, LAMPONI, MIRTILLI E FRAGOLE

Alimenti antidolorifici e antinfiammatori, particolarmente indicati nelle persone anziane.

Leggi anche:

Loading...
Back to top button
Close
Close