Anziano di 90 anni ruba in un supermercato. Poi interviene la polizia e spiazza tutti…

Un anziano di 90 anni ruba del cibo in un supermercato perché non ha il denaro per acquistarlo. La polizia non lo denuncia e paga il suo conto

Purtroppo non è la prima volta che si leggono notizie come questa. Un anziano, con evidenti difficoltà economiche, viene sorpreso a rubare al supermercato.

In questo caso il protagonista, un pensionato di 90 anni, ha avuto la fortuna di incrociare due angeli custodi che hanno saldato il suo debito.

Due poliziotti chiamati dalla direzione che, vedendo le difficoltà economiche dell’uomo, non hanno esitato a pagare il conto e non procedere con il fermo.

La storia dell’anziano pensionato

Siamo a Roma, e l’anziano novantenne, sempre alle strette con la pensione ed i soldi disponibili, fa il suo consueto giretto all’interno del centro commerciale.

Anziano pensionato ruba in supermercato

Un’abitudine spesso motivata dalla speranza di trovare qualche offerta speciale che possa consentirgli qualche acquisto nonostante le grandi difficoltà  economiche.

Come tanti pensionati, anche il nostro anziano signore, da tempo, deve centellinare qualsiasi spesa, e rinunciare praticamente a tutto.

Per tante persone anziane, alle prese con costi sempre maggiori e pensioni praticamente da fame, persino pagare una normale spesa può risultare difficile.

Così il pensionato, prossimo all’uscita, nota un’offerta del tiramisù, il suo dolce preferito. Lo guarda, come un bambino, e lo prende.

Non può permetterselo, perchè quei soldi servono per il pane, qualche fetta di carne, e così decide di provare a farla franca.

Lo nasconde, ma all’uscita è subito bloccato dagli addetti alla sicurezza. Tenta di spiegare le sue difficoltà economiche, ma gli uomini non possono che portarlo in direzione.

E come sempre avviene vengono chiamate le forze dell’ordine. Al loro arrivo i due poliziotti di pattuglia non esitano un attimo a pagare il tiramisù e a non procedere con il fermo dell’anziano.

Un gesto nobile, di grande comprensione e umanità cui va tanta ammirazione e il nostro plauso.

La situazione italiana

Ormai da anni le persone, soprattutto anziane, con difficoltà economiche, sono in continuo aumento.

Infatti, come segnalato anche dall’ultimo rapporto della caritas , il numero di coloro che non riesce a pagarsi la spesa tende a crescere.

I numeri riportati dal rapporto sono quasi drammatici: oltre 150 mila over 65 anni non raggiunge un reddito annuo imponibile di 11 mila euro.

Ecco che appare chiaro quindi come sia impossibile per queste persone pensare di riuscire a pagare anche una spesa dignitosa.

Tra spese relative alla casa, medicine, e un minimo di cibo, non è pensabile che un reddito del genere riesca ad essere sufficiente.

Cifre non proprio incoraggianti, come dimostrato anche dall’ultimo rapporto della CGIA di Mestre, che vede nel nostro Paese anche i giovani con situazioni precarie.

Non potersi permettere un innocuo tiramisù, per una persona anziana, che sicuramente ha speso la propria vita nella speranza di una vecchiaia serena, impone riflessioni.

Anziano pensionato

Questa volta l’anziano pensionato ha incontrato due persone di cuore che gli hanno pagato la spesa ma, purtroppo, non ha risolto le sue grandi difficoltà economiche.

Invito alla lettura:

Loading...
Back to top button
Close
Close