Ecco come coltivare le rose da un gambo solo. E’ molto semplice

Le rose sono i fiori più amati in assoluto in tutto il mondo. Ecco come coltivare le rose da un gambo solo. E' molto semplice

Fra tutte le molte piante che hai nel tuo giardino, le rose non dovrebbero mai mancare perché al mondo esistono pochi fiori belli come loro e con la stessa varietà di colori. Ecco come coltivare le rose da un solo gambo.

Sapevi che le rose sono i fiori più coltivati ​​e più venduti in tutto il mondo? Ne esistono almeno 3000 varietà. Ma solo due sono utilizzati nell’industria dei profumi, perché hanno un aroma unico! Che meraviglia le rose!

Consigli per coltivare le rose da un gambo solo

Il momento migliore per piantare le rose è a inizio primavera (idealmente da metà marzo a fine aprile), ma se non hai un giardino o semplicemente preferisci piantarle in vaso, puoi farlo in qualsiasi momento dell’anno.

Nella condizione ideale devono ricevere molto sole, abbastanza acqua e non devono essere esposte a forte vento.

Oggi ti insegneremo a coltivarle da un gambo solo, sappi che sarà molto facile. Scegli la varietà di rosa che ti piace di più e cominciamo subito!

Ricorda che l’area che scegli dovrebbe ricevere molto sole e avere un buon drenaggio. Puoi eseguire questo primo passo in due modi diversi, a seconda di dove pianterai le tue rose o della quantità di rose.

Scava una fossa di circa 15 cm di profondità, tenendo conto che tra uno stelo e l’altro dovrebbe esserci una distanza di circa 20 cm.

Posiziona la sabbia nella buca che hai scavato e introduci lo stelo della rosa appena tagliata che dovrà essere lunga circa 25 cm.

Cerca di non toccare la parte della rosa che stai per piantare, per evitare di contaminarla con i germi. Prima di farlo, rimuovi tutte le foglie rimaste sullo stelo. Inserisci lo stelo a metà.

Copri la buca con la terra rimanente.

Premi la terra con l’aiuto dei tuoi piedi o con le mani in modo che gli steli siano ben fissati a terra. Tra pochi mesi avrai le tue rose pronte a decorare il tuo giardino o la tua casa.

Coltivare le rose

Altri consigli

  •  Aggiungi un compost fatto in casa, può essere molto utile per la crescita dei tuoi cespugli di rose.
  • Le rose hanno bisogno di abbastanza umidità ed è per questo che dovresti annaffiarle ogni giorno, ma fai attenzione! Non gli piace la terra paludosa, quindi non esagerare. Tieni presente che la terra deve essere sempre bagnata.
  •  Il posto che assegniamo per piantare i nostri cespugli di rose è essenziale, perché avrà bisogno di almeno sei ore di sole.

Allo stesso modo in cui ci piacciono le rose, piacciono anche ad una serie di insetti che finiscono per essere dannosi.

Possiamo sempre ricorrere a sostanze chimiche per prevenire la proliferazione di afidi o lumache, che di solito sono quelli che più le danneggiano, ma prendiamo in considerazione che queste sostanze chimiche sono tossiche per l’uomo, per i nostri animali domestici e nel lungo periodo anche per stessa pianta.

Inoltre eliminano anche altri insetti come le api che sono necessari e importanti per la vita di un giardino.

Suggeriamo alcuni rimedi casalinghi e completamente ecologici da utilizzare come insetticidi naturali.

Nella maggior parte dei casi, avremo bisogno di un flacone spray per spruzzare sulla pianta.

– Aglio: preparare un’ebollizione a base di aglio con mezzo litro d’acqua con cinque spicchi d’aglio tritati per mezz’ora. Una volta che l’acqua si è raffreddata, filtriamo e spruzziamo sulla pianta.

– Assenzio: questo è un insetticida repellente naturale che può anche essere usato per eliminare questi insetti indesiderati. Bollire 50 g di foglie di assenzio in 1 litro d’acqua, filtrare lasciando riposare l’acqua per 24 ore e cospargere sulla pianta.

– Ortica: questa pianta sembra in qualche modo aggressiva, ma la verità è che è un buon insetticida e stimola la crescita delle piante, rafforzando nel contempo il loro sistema immunitario. Metti 1 litro d’acqua e 100 g di ortiche tritate in un barattolo.

Lasciare macerare per 15 giorni mescolando l’acqua ogni tanto. Dopo quel tempo, l’acqua avrà cambiato colore e inizierà a comparire l’odore della fermentazione.

È in questo momento che dovresti filtrare questo liquido e mescolare 100 ml per mezzo litro di acqua. Applicare a spruzzo sulla stessa pianta o sul terreno. In un caso fungerà da insetticida e nell’altro come rinforzante.

Come abbiamo detto, ci sono insetti che sono utili per piante e fiori. Tra i più comuni abbiamo vespe, ragni, coccinelle (vaquitas di San Antonio), api e farfalle che aiutano nel processo di impollinazione.

Vi sono stati utili questi consigli per coltivare le rose?

Leggi anche:

Loading...
Back to top button
Close
Close