Gli scienziati confermano: è così che dovreste cucinare il riso

Siete sicuri di saper davvero cucinare il riso? Ecco come fare

Il riso è uno degli alimenti più comuni al mondo ed è molto facile da cucinare. O almeno, questo è quello che abbiamo sempre pensato.

Basta far bollire l’acqua, versarvi il riso e voilà! Pronto. Giusto? No. In realtà deve essere cotto diversamente e dopo aver letto il nostro articolo, vi ricrederete.

Inoltre, cuocerlo nel modo “classico”, non fa bene alla nostra salute.

Il riso viene consumato ogni giorno da milioni di persone in tutto il mondo. Probabilmente tanti di voi lo consumano regolarmente una o più volte alla settimana.

Ma cosa contiene il riso che può mettere a rischio la nostra salute?

Sebbene questo cibo sia in genere considerato sano, i pesticidi usati per la sua coltivazione spesso includono l’arsenico.

Gli scienziati da sempre si occupano di stabilire sotto quale soglia di pericolo il livello di arsenico può ritenersi non nocivo.

È noto che una lunga esposizione a questa tossina può causare malattie cardiache, diabete, cancro e altri problemi di salute, come riporta il The Telegraph

I diversi metodi di cottura

Quando il ricercatore Andy Meharg della Queens University di Belfast è stato ospite del programma della BBC “Truste Me, I’m a Doctor,” ha sperimentato per il pubblico tre diversi metodi di cottura del riso.

Il metodo di cottura del ricercatore Andy Meharg.

Perché? Perché il metodo di cottura influisce in maniera incisiva sui livelli di arsenico presente nell’alimento.

Il primo metodo di cottura sperimento è stato quello classico, tradizionale: una parte di riso e tre parti d’acqua.

Nel secondo metodo lo studioso ha utilizzato una parte di riso e 5 parti d’acqua. Successivamente ha tolto l’acqua in eccesso, ma con questo metodo la quantità di arsenico presente, era circa la metà rispetto al primo metodo di cottura.

L’ultimo metodo prevedeva di lasciare l’alimento in ammollo per tutta la notte. Il giorno successivo è stato quindi lavato e cotto. La quantità di arsenico in questo modo, era stata ridotta di circa l’80% .

Per tutti quelli che mangiano riso, questo è un campanello d’allarme. Non avevamo idea che contenesse dell’arsenico. E non avevamo idea che esistessero metodi di cottura in grado di renderlo più sano e sicuro per la nostra salute.

Naturalmente adotteremo i consigli dello studioso e crediamo che molti altri faranno lo stesso.

Ecco come cucinarlo seguendo i consigli del ricercatore Andy Meharg.

  • Misurare la quantità di riso che si desidera cuocere.
  • Lasciarlo in acqua tutta la notte.
  • Risciacquare il riso fino a quando l’acqua è completamente pulita.
  • Misurare 5 parti d’acqua per una di riso e versare nella pentola con un pizzico di sale.
  • Quando l’acqua bolle, moderare la fiamma e coprire la pentola.
  • Lasciar cuocere alla temperatura più bassa possibile per 10/15 minuti.

Condividete queste informazioni con i vostri amici in modo che possano imparare a cucinare il riso correttamente a beneficio della loro salute.

Potrebbe interessarvi leggere:

Dieta del riso e della mela: la dieta sprint per perdere 5kg in 7 giorni

Loading...

Articoli correlati

Back to top button
Close