Malattia della muffa: quali sono i sintomi e la cura da effettuare

Una malattia poco conosciuta e sottovalutata, ma molto diffusa in tutto il mondo

La malattia della muffa è un disturbo a cui si può andare incontro, quando nella nostra casa è presente la muffa, un particolare fungo che compare a causa dell’umidità e che si riproduce tramite le spore.

Generalmente composta da bio tossine che il nostro corpo non riesce a processare, a lungo andare è in grado di provocare al nostro organismo seri danni.

Sintomi e cura della malattia della muffa

Analizziamo le avvisaglie che il nostro corpo ci manda per chiedere aiuto e quali sono gli accorgimenti da prendere per evitarne la comparsa

SCOLO NASALE

Il principale sintomo della malattia della muffa, insieme alla congestione nasale. Il sistema immunitario produce infatti muco con lo scopo di proteggere l’organismo dalla muffa.

SCOLO NASALE

TOSSE

Una condizione che si verifica quando le particelle della muffa irritano le pareti della gola che per difesa provocano un forte accesso di tosse.

STARNUTI

Attenzione a non scambiare la malattia della muffa per un semplice raffreddore. Le spore della muffa irritano il naso e la gola che tentano di difendersi e di eliminarle attraverso una seria di starnuti.

LACRIMAZIONE

All’interno della muffa si trova l’istamina, una sostanza che stimola il sistema immunitario che di conseguenza inizia la produzione di fluidi con lo scopo finale di espellere gli allergeni e le tossine.

PELLE SECCA

La pelle secca o in generale un’irritazione al derma sono causati da un’infiammazione causata da un lungo contatto con le spore di muffa.

PRURITO AGLI OCCHI

E’ di nuovo l’istamina che produce una reazione allergica alla muffa e provoca un intenso prurito a occhi, naso e gola.

MANCANZA D’ARIA

Un sintomo ma anche una conseguenza della malattia della muffa. Potrebbe associarsi alla dispnea e anche all’asma.

DOLORE AL PETTO

Uno dei sintomi meno diffusi, ma in concomitanza con altri, associato alla malattia della muffa.

DISPNEA

Un altro sintomo che rientra nel gruppo dei più frequenti e dei più importanti. Si verifica quando le spore della muffa vengono inalate. Provocano infiammazione e irritazione alla gola e alle pareti delle vie respiratorie.

Come evitare l’insorgere della malattia?

Purtroppo il problema della muffa non è affatto facile da debellare. Per cercare di tenerla sotto controllo è molto utile tenere spesso le finestre aperte, usare un buon deumidificatore (il livello ottimale di umidità non dovrebbe mai superare i 60°), ed eliminarla con prodotti appositi non appena ci accorgiamo della sua presenza.

Nel caso in cui notiate uno o più di questi sintomi consigliamo di rivolgervi ad un medico che saprà certamente indirizzarvi verso il trattamento più idoneo.

Leggi anche:

Loading...
Back to top button
Close
Close