Rissa fra due mamme davanti l’asilo. La lite era iniziata su Whatsapp

A Mestre le due giovani donne sono arrivate alle mani. La lite è stata sedata dall'intervento della Polizia

A Mestre (Venezia) poco prima del suono della campanella di una Scuola dell’Infanzia, è avvenuta una rissa fra due mamme interrotta solamente dall’arrivo di una volante della Polizia.

Le Forze dell’Ordine sono intervenute grazie ad una chiamata prontamente effettuata da qualcuno dei genitori presenti al momento del fattaccio.

Rissa fra due mamme: tra le due sono volati calci e schiaffoni

E no, non siamo in un film, siamo a Mestre. La surreale e vergognosa scena è accaduta in via Sforza alla Bussola.

Le protagoniste del vergognoso gesto che si è verificato davanti agli occhi sconcertati dei bambini sono una donna italiana di 31 anni e una giovane cubana.

Le due avevano, pare, iniziato la pesante discussione nella famigerata chat dell’asilo su WhatsApp, dove erano volati insulti e minacce.

Minacce che evidentemente non sono andate a vuoto, perché l’altro giorno le due donne se le sono date di santa ragione.

Rissa

Dalle parole ai fatti, le ragazze si sono incontrate fuori dall’asilo alle 15.30 circa e sarà stata una parola di troppo o un’occhiataccia di traverso, fatto sta che hanno iniziato a litigare di nuovo pesantemente.

Secondo le testimonianze le due donne hanno iniziato la discussione sulla chat dell’asilo, quando una delle due ha accusato la figlia dell’altra di essere troppo violenta.

Alla base del comportamento disgustoso delle due donne ci sono le scaramucce delle rispettive figlie

Le mamme hanno quindi litigato a cause dei piccoli litigi delle proprie figlie, bambine piccole frequentanti l’asilo che, come è normale che sia, ogni tanto bisticciano fra loro.

Immaginate lo sgomento delle bambine che all’uscita dalla scuola hanno si sono trovate ad assistere alla rissa fra le loro due mamme.

Rissa, che ricordiamo, è stata sedata solamente dall’intervento di una volante della Polizia, intervenuta grazie alla chiamata degli sbigottiti presenti.

Al termine del litigio la 31enne italiana si è recata in ospedale per farsi curare le ferite provocatele dai calci e dagli schiaffi dell’altra donna.

Che dal canto suo, una volta recuperata la figlia, ha deciso di tornarsene tranquillamente a casa come se non fosse successo nulla.

Il modo in cui le due hanno deciso di mettere fine ai litigi fra le bambine è decisamente discutibile. Visto che davanti ai loro occhi si sono comportate allo stesso modo se non peggio.

Cosa avranno imparato le due bambine guardando il comportamento delle proprie madri? Molto probabilmente che le cose si risolvono con la violenza.

Per non parlare poi della chat su Whatsapp, un moderno strumento più odiato che amato e che dovrebbe servire a tutt’altro!

Leggi anche:

Loading...
Back to top button
Close
Close